Ghiţescu, Micaela

micaela-ghitescu

Micaela Ghiţescu (n. 18 luglio 1931) è una figura memorabile della resistenza anti-comunista, una vera signora della storia.

Durante gli anni del liceo, è stata arrestata nell’ambito del famoso “lotto francese”, fatto di giovani allieve e professoresse del Liceo Francese.

Ha scontato una condanna alla detenzione politica di tre anni (1952-1955). Nonostante la tragedia che si sarebbe in seguito portata via gran parte della sua famiglia, si è più volte rialzata e ha cercato di dare un senso profondo alla propria vita.

Si è laureata in filologia all’Università di Bucarest nel 1957 e si è dedicata alla passione per la letteratura.

Ha pubblicato oltre 80 volumi di traduzioni dalle lingue portoghese, francese, tedesco e inglese, che le hanno portato numerosi riconoscimenti e medaglie.

Dopo la rivoluzione si è impegnata a fondo nella raccolta e conservazione della memoria del suo popolo, in tutte le sue forme, collaborando attivamente alla rivista «Memoria», revista gândirii arestate («Memoria», la rivista del pensiero arrestato), di cui è tuttora caporedattore.

Nonostante la sua vita travagliata, non ha mai perso l’amore per la vita.

 

 

TITOLI DI MICAELA GHIŢESCU NEL CATALOGO DI REDIVIVA EDIZIONI

 

Tra oblio e memoriaMicaela GHIŢESCU
Tra oblio e memoria
trad. dal romeno di Ingrid Beatrice Coman
progetto approvato da TPS
collana «Memorie»
Milano, Rediviva Edizioni, 2014, 300 p.
ISBN-13: 9788897908173.
                                           Incipit del libro in pdf